Motociclettando 2016 - Designed and created by Slaymer

                                      

                                                                                                                                                                                                                                                        … Fermati e Respira !!!                                 

MOTOCICLETTANDO

#7

Home il progetto Roadbook Libri Contatti

Andiamo a fare “4 passi” tra Emilia Romagna e Toscana


Giro di 170Km – Tempo impiegato quasi 4h con andatura turistica e godendomi appieno il paesaggio.

Agliana → Abetone   64KM  

Abetone → Passo delle Radici  29KM

Passo delle Radici → Passo dei Carpinelli 44KM

Passo dei Carpinelli → Aulla 33KM



Dopo un bel weekend all’Eroica in moto (edizione 2017), il rientro com’è solito ha sempre un suo roadbook personalizzato. Questa volta ho pensato di “fare quattro passi in più” e innumerevoli curve tra l’Appennino ToscoEmiliano.

All’altezza di AGLIANA faccio partire il giro che vi racconterò da qui, anche se questo giro ha un suo inizio da GAIOLE IN CHIANTI e un suo termine ad ARONA. Da AGLIANA quindi si percorre la SR66 e davanti iniziano a presentarsi folte montagne con boschi molto fitti, luoghi che presto raggiungerò e percorrerò. La strada sale con i classici tornanti delle strade di montagna. All’altezza di LE PIASTRE prendete verso dx restando sulla SR66 fino a PONTEPETRI dove si svolta a sx e la SR66 inizia a salire.

All’altezza di LE PIASTRE le indicazioni per l’ABETONE ci portano ad optare per la SP21 che però oltre ad averla trovata chiusa, ci farebbe saltare il primo passo.

Il PASSO DELL’OPPIO è un valico dell'Appennino tosco-emiliano di 821 metri, presso SAN MARCELLO PISTOIESE. Il passo si può considerare uno spartiacque fra il bacino idrografico del versante tirrenico e quello del versante adriatico ed è l’ingresso al successivo e più paesaggistico passo dell’ABETONE. Infatti dopo il PASSO DELL’OPPIO si tiene la dx e s’imbocca la SS12 che ci porta su fino ai 1388mt del PASSO DELL’ABETONE, passando in un territorio boschivo con alberi ad alto fusto di sempreverdi. Molto suggestivo. La strada scorre lenta sotto le ruote della mia Africona e io mi godo appieno il paesaggio, per poi arrivare in cima dove il paesaggio si apre in tutto il suo splendore. Da lì partono anche gli impianti sciistici. Il PASSO DELL’ABETONE è un valico stradale dell'Appennino settentrionale che si trova al limite settentrionale della provincia di Pistoia nel paese di Abetone, al confine con la provincia di Modena. Una curiosità storica vede il territorio dell'Abetone, almeno fino dal tempo dei Romani, luogo di valico dell'Appennino, tant'è che si narra sia stato utilizzato anche da Annibale per entrare nell'Etruria. Infatti da qui passava la Via Claudia Augusta che dalla Toscana conduceva al Danubio. Infatti, del comprensorio sciistico dell'Abetone fa parte il Passo d'Annibale alla quota di 1798 metri.

Dopo la doverosa pausa sull’ABETONE vado a scoprire un passo che non avevo mai fatto, una bella scoperta. Il PASSO DELLE RADICI  (1.529 m), detto anche “foce delle Radici”, è un valico dell'Appennino Tosco-Emiliano che separa la Toscana dall'Emilia ed in particolare la provincia di Lucca, comune di CASTIGLIONE DI GARFAGNANA, dalla provincia di Modena. Scendendo dall’ABETONE sulla SS12, strada che ci porterebbe a Pavullo, all’altezza di PONTE MODINO si gira a sx e si imbocca la SP324 che ci porta al PASSO DELLE RADICI e poi giù verso il comune di Castiglione di Garfagnana (un borgo bellissimo). Una strada poco trafficata che resta in quota, regalando un paesaggio circostante di vallate verdeggianti immense. Si attraversa qualche piccolo paesino, la strada è stretta e piena di belle curve, la velocità da mantenere è moderata. Dal passo delle Radici nasce, sul versante emiliano, il torrente Dragone ed è uno dei punti di accesso al Parco del Frignano (Alto Appennino Modenese).

Le Alpi Apuane sullo sfondo mi accompagnano sulla SP72 passando da Castiglione di Garfagnana (merita una visita), proseguo sulla SR445 e dopo PIAZZA AL SERCHIO curva dopo curva, attraversando pascoli e qualche bella cascina, si raggiunge CASONE CARPINELLI con l’omonimo passo, il PASSO DEI CARPINELLI a 842metri.

La Garfagnana offre un'ampia varietà di paesaggi, a partire da una fascia montana impervia, incontaminata e rocciosa sulle Alpi Apuane, prativa e dal declivio più dolce in Appennino, che si trasforma alle quote minori in un collina ricca di prati e coltivi di una particolare bellezza paesaggistica. Il corso del fiume Serchio con un ampio greto sassoso (in Garfagnino "la Jara") segna ovunque il centro del declivio della vallata. Dal 1985 parte del territorio è compreso nel Parco naturale regionale delle Alpi Apuane, che dal 2012 è entrato nella rete dei Geoparchi tutelati dall'UNESCO.

Dal PASSO DEI CARPINELLI restando sulla SR445 si scende in direzione AULLA, la temperatura si fa più calda e anche il traffico un po’ più intenso. Quando il torrente Aulella inizia a costeggiare la strada, all’altezza di SOLIERA si prosegue sulla SS63 e si raggiunge AULLA.


Questo è un percorso che è un’ottima alternativa per raggiungere le zone della Toscana in Chianti senza dover passare dalla costa Tirrenica, più calda nei mesi estivi e sicuramente più trafficata.


Pura Vida e Buona Strada